Alè Massa

Calcio Massa Lubrense

La Storia

Capitolo 1

Il gruppo dei soci fondatori elegge il suo primo Presidente, Riccardo GARGIULO, quindi raccoglie e stacca il primo assegno da un milione e duecento mila lire. Tanti ragazzi massesi che militano nelle squadre peninsulari accorrono sotto il nuovo vessillo nerazzurro ed il primo allenamento ufficiale viene svolto al campo Italia di Sorrento. È il 31 maggio 1962.

La Società, intanto, fa i primi passi in federazione e si iscrive al campionato provinciale di 2^ categoria. Alla guida della squadra viene chiamato un allenatore consumato, Michele ORLANDO.

I nerazzurri, matricola inesperta, iniziano al “San Michele” di Gragnano contro l’ENAL perdendo per 2 a 0. In complesso il campionato è dignitoso. Gli anni a seguire non saranno di grande qualità, ma importante sarà la crescita del settore giovanile a cui si attingerà a piene mani. L’anno sportivo 1970 / 1971 regala a Massa finalmente la 1^ Categoria.

 

Altra data “storica” è il 22 settembre del 1974 quando la Società, considerato che il campo è ancora inagibile, affida la squadra nelle mani del Sindaco (Comm. Pasquale PERSICO) “per tutto ciò che questi riterrà opportuno fare”. Dopo le manifestazioni in piazza del 19 ottobre 1974 con tanto di cartelloni di protesta (il campo c’è ed i cocomeri sono pronti), l’Amministrazione Comunale schiaccia il piede sull’acceleratore e, finalmente il “Marcellino Cerulli” è disponibile.

Così l’anno successivo, dopo tanto peregrinare sui terreni di gioco di Sorrento, Vico Equense, Castellammare, Gragnano, Pimonte, Scafati, al campo comunale terminano i lavori durati circa dieci anni. Lo spazio dov’è stata creata la struttura sportiva che tutti i massesi aspettavano sorge in un fondo donato dalla famiglia Cerulli al Comune intorno agli anni sessanta.

La prima gara ufficiale disputata è Juve Massa – Rocchese del 28 settembre 1975, valida per i trentaduesimi di finale della Coppa Montuori. Per la cronaca la partita termina 2 a 2. Nasce nel frattempo una nidiata di campioni che regala grandi emozioni anche a chi ai giovani calciatori non si è mai affidato. Il 13 giugno del 1976 il capitano della squadra Allievi alza la coppa nella finale disputata al “San Costanzo” di Capri proprio contro i padroni di casa della Caprese.

Ed altrettanto fa il suo collega della Juniores vincitrice nell’ultima gara, questa volta in casa propria, sul Postiglione.

 

 

Altra data importante è quella del 2 luglio 1986, quando da una fusione tra il G.S. Juve Massa del Presidente Riccardo GARGIULO, la S.S. Real Monticchio del Presidente Arturo DE SIMONE e l’A.L. Boys Massa del Presidente Amedeo GARGIULO, nasce il G.S. Massa Lubrense. La presidenza del nuovo sodalizio viene offerta a Riccardo Gargiulo, che declina l’invito lasciando la direzione della nuova Società al duo Amedeo GARGIULO – Arturo DE SIMONE.

 

Una chimera è sempre stata presente nei sogni di tutti i calciofili massesi, il campionato di Promozione. L’anno sportivo 1992 / 1993 è quello buono, i giallo blu guidati da Salvatore ORRICO (che subentra a Nino FIORILE) agganciano la testa della classifica alla 5^ giornata e non la molleranno più. Finalmente a Massa arriva la tanto agognata vittoria che porta la squadra nel salotto buono del calcio campano. Festa sul campo e sfilata in piazza con tanto di banda musicale al seguito.

 

 

Vuoi contribuire al progetto?

Mandaci una email!

 326 total views,  1 views today